Pitars trionfa come miglior Sauvignon d’Italia 2019

Il Sauvignon ‘Braida Santa Cecilia’ 2018 di Pitars trionfa al Concours Mondial du Sauvignon, uno degli eventi internazionali più prestigiosi e rilevanti del mondo enologico, aggiudicandosi il titolo di migliore Sauvignon d’Italia.

Tra gli oltre 1.000 vini degustati alla cieca provenienti da 26 paesi, i 73 i giudici internazionali hanno decretato il vino di Pitars come il miglior italiano e tra i migliori al mondo.

“Una immensa soddisfazione” – afferma Bruno Pittaro, terza generazione della famiglia di vignaioli e uno dei titolari dell’azienda di San Martino al Tagliamento. “A monte di questo risultato c’è una nuova attenzione alle potenzialità del nostro terroir, dettata dall’amore per il nostro lavoro di vignaioli e da un sodalizio tra generazioni che ha saputo trovare nell’armonia di tradizione e modernità la propria personale strada verso l’eccellenza. Questo premio ci gratifica e ci sprona a proseguire nella valorizzazione dei nostri vigneti, nella cura della vinificazione e nella promozione del nostro territorio. È con orgoglio friulano che ringraziamo una giuria attenta che ha saputo cogliere ed apprezzare il nostro impegno, premiando la struttura aromatica e la sapidità del nostro Sauvignon.”

La cerimonia di proclamazione si è svolta domenica 17 marzo a Düsseldorf, in occasione del ProWein 2019, rinomata fiera internazionale del settore, a cui hanno presenziato l’Assessore Regionale alle Risorse agricole, forestali e ittiche, Stefano Zannier e gli organizzatori del Concorso.
“I risultati di questa decima edizione del Concorso Mondiale del Sauvignon ci riempiono di soddisfazione e dimostrano ancora una volta la qualità dei nostri vini”, dichiara Zannier.

Grande l’entusiasmo nell’incoronare una azienda friulana tra le migliori al mondo nell’anno in cui la regione è stata scelta per ospitare a Udine il Concours Mondial du Sauvignon. Un’ulteriore conferma internazionale per il nostro settore vitivinicolo, capace di dare risalto alla qualità dei nostri vini e alle capacità dei produttori di tutta la regione.

L’azienda Pitars, i cui 140 ettari si estendono sulle sponde del fiume Tagliamento, tra le province di Udine e Pordenone, già premiata nel 2017 con la Medaglia d’Oro alla medesima competizione con il Sauvignon Braida Santa Cecilia 2016, svoltosi a Bordeaux, ottiene un altro eccezionale attestato, che si affianca ai punteggi e alle menzioni ottenute dalle Riserve, dagli Spumanti Pitars e dal Tureis 2013, insignito della Gran Medaglia d’Oro al Concorso Mondiale di Bruxelles 2018.

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi