Monaldeschi della Cervara era la nobile famiglia anticamente proprietaria del Castello della Sala. Antinori ha acquistato la splendida tenuta umbra nel 1940 e qui ha realizzato l’ambizioso progetto di produrre vini bianchi di gran pregio e personalità, proprio come il Cervaro della Sala, che ogni anno raccoglie copiosamente consensi e riconoscimenti.
Prodotto con uve Chardonnay con una piccola parte di Grechetto, è stato tra i primi bianchi italiani a svolgere fermentazione malolattica e affinamento in barrique, acquisendo una grande capacità di evolvere nel tempo.
Di colore paglierino pallido con lievi riflessi verdini, ha un bouquet complesso di agrumi, frutti e fiori bianchi; al palato è sapido e minerale, di grande struttura e persistenza.
Abbinamento classico: pesce e crostacei; più insolito ma da provare: pasta fresca al ragù di carne.

Peso 1.4 kg
Formato

Vol.

Cervaro della Sala Umbria Igt ...